Come tradurre «Ioduro di potassio - Potassium iodide»

Traduttore

Potassium iodide

Allume di potassio

Il solfato doppio di alluminio e potassio dodecaidrato o potassio-allume più noto come allume di potassio e allume di rocca è un sale misto di alluminio e potassio dellacido solforico e a temperatura ambiente si presenta come un solido incolore ed inodore. Sin dallantichità era usato per lavarsi le ferite e in numerose attività produttive e in vari settori. Nelle industrie tessili era usato come fissante per colori, il suo uso era quindi basilare nella tintura della lana, nella realizzazione delle miniature su pergamena e nella concia delle pelli. Serviva poi alla produzione del vetro ed in medicina era usato come emostatico. Nel Medioevo era un prodotto di importanza strategica, di cui la Repubblica di Genova possedeva il monopolio grazie alla colonia di Focea in Anatolia che disponeva di grandi riserve minerarie di questo prodotto, che veniva esportato principalmente nelle Fiandre e a Firenze per la lavorazione dei tessuti. La produzione dellallume avveniva per arroventamento e successiva dissoluzione in acqua dellalunite, un solfato basico di potassio ed alluminio che si trova in natura. Attualmente è usato come deodorante per il corpo particolarmente economico ed efficace, nonché come rimedio contro il cattivo odore dei piedi. In Italia vi sono importanti giacimenti nei Monti della Tolfa, scoperti nel 1462 da Giovanni di Castro presso lattuale comune di Allumiere e rimasti in uso con alterne vicende fino al 1941. Altre cave di allume si trovano a Montioni, nei pressi di Follonica dove è presente anche una cava di manganese. Il termine "allume" si riferisce a solfati doppi di un metallo monovalente e di un metallo trivalente es. lalluminio o il cromo, suo ione vicariante dodecaidrati. Questo è un allume potassico, da non confondere con "cristallo di potassio"; infatti questultimo in natura non esiste: il potassio in natura si trova solo sotto forma di sali. NellIsola di Vulcano Eolie, nella città metropolitana di Messina, esisteva una specifica "Grotta dellAllume". Vi si estraeva lallume e lo si commerciava con tutta Europa. Lallume veniva già estratto allepoca dei Romani ed era esportato in anfore che si sono ritrovate fin nei pressi dellInghilterra. Ciò in quanto lallume estratto era una sostanza rara e ricercata; un potentissimo emostatico, nonché ottimo per la concia delle pelli. In prossimità della parete della Grotta è stato rinvenuto un minerale, la magnesioaubertite Mg, CuAlSO42Cl 14H2O.

Solfato di potassio

Il solfato di potassio è il sale di potassio dellacido solforico. A temperatura ambiente si presenta come un solido incolore inodore. Viene impiegato come fertilizzante, con una composizione NPK 0-0-50 e nella produzione di stick per barba insieme a solfato di alluminio e ad acqua in caso di tagli da rasoio, per fermare velocemente la fuoriuscita di sangue. È stato estratto per anni dalla miniera, oggi dismessa, di Pasquasia in Sicilia in provincia di Enna. È uno dei prodotti della combustione della polvere nera.

Manganato di potassio

Il manganato di potassio è un sale costituito dallo ione manganato e lo ione potassio, dove il manganese ha numero di ossidazione +6. Il manganato di potassio non va assolutamente confuso con il permanganato di potassio, due composti con proprietà chimiche ben distinte e differenti.

Perclorato di potassio

Il perclorato di potassio è il sale di potassio dellacido perclorico. A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco inodore. In medicina viene usato come farmaco antitiroideo per curare lipertiroidismo, di solito in combinazione con un altro farmaco. È un composto nocivo e un forte ossidante. È uno degli ossidanti maggiormente utilizzati in pirotecnica, rientrando nelle composizioni di razzi come carica propulsiva, di stelle e petardi, come componente della polvere flash M-100 assieme alla polvere di alluminio. Con sostanze riducenti forma miscele esplosive. Queste miscele presentano una sensibilità agli urti e alle cariche elettrostatiche in misura molto minore rispetto a quelle a base di clorato di potassio. Possiede la più ridotta solubilità in acqua tra tutti i perclorati 2.08 g KClO 4 in 100 g H 2 O a 25 °C.

Perossido di potassio

Il perossido di potassio è un composto inorganico, la cui formula è K 2 O 2. Si forma grazie alla reazione del potassio con lossigeno dellaria. La reazione del perossido di potassio con lacqua produce idrossido di potassio e ossigeno molecolare: 2 K 2 O 2 + 2 H 2 O → 4 KOH + O 2

Diuretici risparmiatori di potassio

I risparmiatori di potassio sono una classe di diuretici caratterizzata dalla mancata promozione dellescrezione di potassio nelle urine. In genere sono farmaci a scarsa attività diuretica, che vengono utilizzati in associazione ad altri diuretici, in particolare i tiazidici, per rimediare alla perdita di potassio causata da questi. Il capostipite di questa classe di farmaci è lo spironolattone, un antagonista del recettore dellaldosterone e la sua azione porta dunque a uninibizione del riassorbimento di sodio e a una riduzione della secrezione di K +, H + e acido urico. La stessa modalità dazione caratterizza il canrenoato di potassio. Amiloride e triamterene agiscono invece direttamente al livello di tubuli e dotti collettori, bloccando i canali del sodio e portando a riduzione del riassorbimento del sodio e dellescrezione di potassio. Aumentano, inoltre, lescrezione di acido urico.

Bitartrato di potassio

Il bitartrato di potassio è un sale di potassio dellacido tartarico. È noto anche con il nome di cremor tartaro o cremore di tartaro. A temperatura ambiente si presenta come un solido da incolore a bianco, inodore. Viene usato in associazione al bicarbonato di sodio come lievito chimico. In presenza di acqua la sua lieve acidità provoca lidrolisi del bicarbonato e sviluppo di anidride carbonica gassosa.

Potassium iodide

Potassium iodide is a chemical compound, medication, and dietary supplement. As a medication it is used to treat hyperthyroidism, in radiation emergencies, and to protect the thyroid gland when certain types of radiopharmaceuticals are used. In the developing world it is also used to treat skin sporotrichosis and phycomycosis. As a supplement it is used in those who have low intake of iodine in the diet. It is given by mouth. Common side effects include vomiting, diarrhea, abdominal pain, rash, and swelling of the salivary glands. Other side effects include allergic reactions, headache, goitre, and depression. While use during pregnancy may harm the baby, its use is still recommended in radiation emergencies. Potassium iodide has the chemical formula KI. Commercially it is made by mixing potassium hydroxide with iodine. Potassium iodide has been used medically since at least 1820. It is on the World Health Organizations List of Essential Medicines, the safest and most effective medicines needed in a health system. Potassium iodide is available as a generic medication and over the counter. In the United States a course of treatment is less than US$25. Potassium iodide is also used for the iodization of salt.

Vanadium(III) iodide

Vanadium iodide is the inorganic compound with the formula VI 3. This paramagnetic solid is generated by the reaction of vanadium powder with iodine at around 500 °C. The black hygroscopic crystals dissolve in water to give green solutions, characteristic of V ions. Purification of the vanadium metal by chemical transport reactions involving the reversible formation of vanadiumIII iodides in the presence of iodine and its subsequent decomposition to yield pure metal: 2 V + 3 I 2 ⇌ 2 VI 3 V. 3 kristallizuetsya in motif adopted by iodide bismuthIII: the iodides hexagonal closest Packed and vanadium centers occupy a third of the octahedral holes. For solid samples with heating, the gas contains V. 4, which is probably volatile vanadium component in the method of vapor transport. Thermal decomposition of the triiodide leaves a residue of iodide vanadiumII: 2 VI 3 → VI 2 + VI 4 ΔH = 36.6 kcal / mol, ΔS = 38.7 eu

Zinc iodide

Zinc iodide is a chemical compound of zinc and iodine, ZnI 2. The anhydrous form is white and readily absorbs water from the atmosphere. It can be prepared by the direct reaction of zinc and iodine in refluxing ether. or by reacting zinc with iodine in aqueous solution: Zn + I 2 → ZnI 2 At 1150 °C, zinc iodide vapor dissociates into zinc and iodine. In aqueous solution has been detected, octahedral znh 2 o 6 2, and no tetrahedral 2H 2 O 2, No 3 H2O 4 no 2−. The crystal structure of 2 is unusual, and while zinc atoms tetrahedrally coordinated, and ZnCl 2, groups of four of these tetrahedra has three vertices in the form of super-tetrahedra” composition of {ZN I 4 10} that connect their vertices to form a three-dimensional structure. These "super-tetrahedra" are similar to the P 4 O 10 structure. Molecular no 2-linear, as predicted by VSEPR theory with a Zn-I bond length of 238 hours.

Cyanogen iodide

Cyanogen iodide or iodine cyanide is a pseudohalogen composed of iodine and the cyanide group. It is a relatively volatile and highly toxic inorganic compound. It occurs as white crystals that react slowly with water to form hydrogen cyanide.

Stercuronium iodide

Stercuronium iodide is an aminosteroid neuromuscular blocking agent which was never marketed. It acts as a competitive antagonist of the nicotinic acetylcholine receptor, and is also reported to be an acetylcholinesterase inhibitor.

Oxapium iodide

Oxapium iodide is an antispasmodic indicated for the treatment of gastritis, gastroduodenal ulcer, enteritis, and other conditions. It is marketed in South Korea by Dongsung Pharmaceuticals.

Allyl iodide

Allyl iodide is an organic halide used in synthesis of other organic compounds such as N-alkyl 2-pyrrolidones, sorbic acid esters, 5.5-disubstituted barbituric acids, and organometallic catalysts. Allyl iodide can be synthesized from allyl alcohol and methyl iodide on triphenyl phosphite, Finkelstein reaction on allyl halides, or by the action of elemental phosphorus and iodine on glycerol. Allyl iodide dissolved in hexane can be stored for up to three months in a dark freezer at −5 °C before decomposition into free iodine becomes apparent.

N-Propyl iodide

n -Propyl iodide is a colorless, flammable chemical compound. It has the chemical formula C 3 H 7 I and is prepared by heating n -propyl alcohol with iodine and phosphorus.

Trimethylplatinum iodide

Trimethylplatinum iodide is the organoplatinum complex with the formula 4. It is a white, air-stable solid that was one of the first organometallic complexes reported. It arises from the reaction of potassium hexachloroplatinate with methylmagnesium iodide. The complex exists as a tetramer: a cubane-type cluster with four octahedral Pt centers linked by four iodides as triply bridging ligands. The complex undergoes diverse reactions involving cleaving Pt-I bridges. Derived complexes include CH 3 PtIbipy and CH 3 PtINH 3 2. Replacement of the iodide with hydroxide gives 4.

Iodomethylzinc iodide

Iodomethylzinc iodide is the active reagent in the Simmons–Smith reaction. For example, iodomethylzinc iodide, formed in situ from diiodomethane and a zinc-copper couple reacts with cyclohexene to give norcarane. Iodomethylzinc iodide may also be generated by the reaction of diazomethane with zinc iodide, or by the reaction of methylene iodide with diethylzinc.