Come tradurre «Handbook of Monte Carlo Methods»

Traduttore

Traduzione

Chevrolet Monte Carlo

The Chevrolet Monte Carlo is a two-door coupe that was manufactured and marketed by Chevrolet from 1970 to 2007 model years, encompassing six generations. Chevrolet positioned the Monte Carlo as a personal luxury car, with the last generation classified as a full-sized coupe. The first four generations of the Monte Carlo 1970–1972, 1973–1977, 1978–1980, and 1981–1988 were of a rear-wheel-drive, V8-powered a V6 engine from 1978 coupe design, using body-on-frame construction. The later rear-wheel-drive generations did not incorporate the trend of uni-body construction that became more prevalent in the early 1980s as automakers downsized their vehicle lines to satisfy increasing demand for fuel-economy after the 1973 oil crisis and the early 1980s recession. After the discontinuation of the rear-drive Monte Carlo after 1988, the nameplate was revived in 1994 for the fifth-generation, a front-drive, V6-powered coupe based on the Chevrolet Lumina sedan. The sixth and final-generation Monte Carlo from 1999 was built alongside the Chevrolet Impala, which succeeded the Lumina as Chevrolets mid-sized sedan. The Monte Carlo SS was revived from 1999 to 2007, that was initially powered by 3.8 L V6 supercharged in 2004 and 2005 and by a 5.3 L V8 for 2006 and 2007. The car was named for the city Monte Carlo in the Principality of Monaco, specifically the ward of Monte Carlo/Spelugues.

Perrys Chemical Engineers Handbook

Il Perrys Chemical Engineers Handbook è un manuale ad uso degli ingegneri chimici, considerato, in quanto manuale, un testo fondamentale nellattività di un ingegnere chimico.

Montemitro

Montemitro, nel dialetto locale chiamato Mundimitar, è uno degli insediamenti slavi in Italia. Insieme ad Acquaviva Collecroce e San Felice del Molise costituisce la colonia croata fondata dai profughi dalmati che nel XV secolo hanno ripopolato alcuni centri del Molise. Lesistenza di Montemitro, però, è documentata in epoca anteriore; le prime notizie risalgono al 1024 quando i benedettini nella loro Chronica Monasterii Casinensis riferiscono della Marenda del Castello de Monte Metulo. Successivamente è identificata come Mons Mitulus 1150-1278, Mons Mileto 1328, poi ancora Monte Mitulo, Monte Mirto fino a giungere, attraverso Montemitolo o Montemitoli, allattuale denominazione di Montemitro. È certa quindi la presenza di un insediamento precedente alla venuta dei croati. Questi per sfuggire allinvasione ottomana e per ripopolare le terre molisane devastate da terremoti ed epidemie, furono chiamati e ospitati dai governanti locali e dalla Chiesa a partire della fine del XV secolo. Ancora oggi in questo paese si parla lantico dialetto dalmata, detto na-našo. In base agli studi storici e linguistici, si ritiene che larea di provenienza degli antichi coloni sia quella della zona costiera o dellimmediato entroterra fra i fiumi Cetina e Neretva. Probabilmente il primo loro insediamento nel territorio di Montemitro fu quello in località Selo, che in croato significa appunto paese, villaggio, a circa 3 km dallattuale centro abitato.

Montefino

Montefino è un comune italiano di 983 abitanti della provincia di Teramo in Abruzzo, gemellato con la cittadina bavarese di Aiterhofen fin dal 2 Ottobre 2003. La firma del gemellaggio è avvenuta a Montefino. Fa parte della Comunità montana del Vomano, Fino e Piomba.

Diocesi di Montería

La diocesi di Montería è una sede della Chiesa cattolica in Colombia suffraganea dellarcidiocesi di Cartagena. Nel 2016 contava 1.656.592 battezzati su 1.742.557 abitanti. È retta dal vescovo Ramón Alberto Rolón Güepsa.

Andrea Carlostadio

Andrea Carlostadio, italianizzazione di Andreas Rudolph Bodenstein von Karlstadt, è stato un teologo e riformatore tedesco.

Montesardo

Montesardo è una frazione di 1.369 abitanti del comune di Alessano in provincia di Lecce. Dista 59 km da Lecce, poco più di 10 km da Leuca e 1 km dal capoluogo comunale.

Alfredo di Montenuovo

Il Principe Alfredo di Montenuovo è stato uno dei più alti funzionari di corte dellimperatore Francesco Giuseppe I dAustria. Tra i suoi antenati vi erano membri della famiglia Asburgo e dei Medici.

Grotta Montecroce

La grotta Montecroce o grotta di Monte Croce è una grotta nel Carso interno, in Slovenia. È nota per la sua serie di ventidue laghi sotterranei di acqua verde smeraldo. Fu scoperta nel 1832 ma lesplorazione delle profondità della caverna, con i suoi laghi e ruscelli sotterranei, risale appena al 1926, da parte di speleologi sloveni. Presso il Calvario una delle sale più caratteristiche vi è la confluenza di due ruscelli sotterranei e la grotta si divide in due rami, Blata a nord e Pisani rov a nord-est. Il passaggio verso la prima è difficoltoso, per cui le visite turistiche si dirigono di solito lungo il Pisani rov, grazie alluso di piccoli battelli. La grotta di Montecroce prosegue attraverso un sifone nella "nuova grotta di Montecroce" Nova Križna jama, esplorata a partire dal 1991. Dal Pisani rov si dirama una galleria laterale, Matjažev rov, con numerose grandi colonne. Lungo lasse principale del Pisani rov si entra invece nella Kristalna gora "montagna di cristallo", la sala più grande della grotta, dove è possibile scalare una pila di rocce collassate ed alzarsi parecchio rispetto al ruscello sotterraneo. Grazie alla scoperta di 44 specie di organismi viventi, la Križna jama è il quarto ecosistema tra le grotte di tutto il mondo quanto a biodiversità.

Amedeo Montemaggi

Già nel 1959 rintracciò per primo allImperial War Museum di Londra le fotografie scattate dallesercito britannico durante i combattimenti del 1944-1945 in Romagna, propiziandone lacquisizione da parte della Biblioteca Civica Gambalunga di Rimini. Negli anni sessanta, con il sostegno di Spadolini, iniziò la pubblicazione sulla pagina riminese di" Cronache di ventanni fa”, interviste ai protagonisti del periodo bellico di ogni parte politica. Da qui presero lavvio le ricerche successive che, partendo dalla Linea Gotica, si allargarono a tutti gli avvenimenti della 2ª guerra mondiale in Italia e che furono la sua attività primaria per il resto della sua vita. In questo periodo collaborò anche con don Amedeo Potito negli studi storici sulla Valmarecchia. Nel 1975 il Governo canadese aveva promosso un grande pellegrinaggio ai campi di battaglia canadesi ed ai cimiteri di guerra al quale partecipavano, con gli altri veterani, i tre generali che avevano sfondato la Linea Gotica: Eedson L.M. Burns, Bertram Hoffmeister e Christopher Vokes. Montemaggi ne approfittò per approfondire, con interviste ai protagonisti, i suoi studi sui terribili combattimenti che si erano svolti nel 1944 sul territorio locale. Nel 1979 organizzò per il Comune di Rimini una grande mostra storica, inaugurata dal presidente della Camera dei deputati Nilde Iotti, in cui furono esposte le foto da lui reperite negli archivi militari inglesi e tedeschi, armi utilizzate nelloffensiva e cartine esplicative. Dal catalogo della mostra prese avvio il suo primo importante libro" Offensiva della Linea Gotica” 1980 che lo mise in contatto con veterani di ogni parte che gli testimoniarono le loro esperienze e collaborarono in seguito con lui. Nel 1994 fondò il Centro Internazionale di Documentazione" Linea Gotica” che, punto nodale di riferimento per la conoscenza degli eventi bellici, raccoglie tuttora il suo vastissimo archivio, le sue pubblicazioni nonché i numerosissimi testi e i documenti consultati. Volle ricordare poi i suoi ideali di gioventù, non dimenticando leroismo e il sacrificio di chi aveva rischiato la vita contro loccupazione nazifascista e dedicò un commosso omaggio ai Tre Martiri," 16 agosto 1944”, unopera di ricostruzione dei fatti che portarono alla barbara esecuzione dei tre giovani partigiani riminesi Fu invitato come relatore a numerosi convegni in Italia e allestero, scrisse articoli per autorevoli giornali quelli su Storia Illustrata gli fecero vincere nel 1984 il Premio Sestino il cui presidente, sen. Paolo Emilio Taviani gli pubblicherà quattro importanti monografie sulla rivista Civitas; fu consulente storico di un apprezzato documentario sulloffensiva del 1944 trasmesso dal canale TV History Channel. Per ricordare i caduti della Linea Gotica e promuovere la cultura della pace e lamicizia tra gli ex-nemici promosse la posa di lapidi, la costruzione di monumenti, guidò studiosi, veterani, allievi di Scuole Militari italiane, inglesi, canadesi sui campi di battaglia. Tra questi anche il principe e gran maestro del Sovrano Militare Ordine di Malta Frà Matthew Festing che, colpito dal lavoro da lui svolto, lo insignì della "Croce di ufficiale pro merito melitensi". La sua attività di storico non si fermò alla II Guerra mondiale, ma lo portò ad approfondire altri aspetti della storia di Rimini: in particolare nel 1987 incontrò a Kassel un veterano tedesco che gli parlò della" Bolla doro di Rimini” con la quale limperatore Federico II di Svevia affidava nel 1226 allOrdine Teutonico il compito di" cristianizzare” i paesi dellest europeo. Su questo avvenimento, molto importante per la nascita dello Stato tedesco, ma sconosciuto a Rimini, scrisse una monografia e il Gran Maestro dellOrdine Teutonico Dr. Arnold Othmar Wieland gli conferì la" Ordo Teutonicus Cruce Imagine Pro Meritis”.

Harry Potter and the Methods of Rationality

Harry Potter and the Methods of Rationality is a Harry Potter fan fiction by Eliezer Yudkowsky. It adapts the story of Harry Potter by attempting to explain wizardry through the scientific method. It was published as a serial from 28 February 2010 through to 14 March 2015. It consists of 122 chapters and 661.619 words.

Royal Entomological Society Handbooks

Handbooks for the Identification of British Insects is a series of books produced by the Royal Entomological Society. The aim of the Handbooks is to provide illustrated identification keys to the insects of Britain, together with concise morphological, biological and distributional information. The series also includes several Check Lists of British Insects. All books contain line drawings, with the most recent volumes including colour photographs. In recent years, new volumes in the series have been published by Field Studies Council, and benefit from association with the AIDGAP identification guides and Synopses of the British Fauna.

Slyde Handboards

Slyde Handboards is a bodysurfing and water sports company. It was co-founded in 2010 by Steve Watts and Russell Ellers, and they were later joined by Angela Watts. Slyde secured a round of funding on the seventh season of Shark Tank from Ashton Kutcher and Mark Cuban, who invested 0.000 in exchange for 22% equity of the company.

R-27 regional road (Montenegro)

R-27 regional road is a Montenegrin roadway. Part of the road between Dinosa and Cijevna Zatrebacka is under reconstruction. Deadline for the reconstruction is July 2020.

Carlington

Carlington is a neighbourhood located in River Ward in the west-end of Ottawa, Ontario, Canada. The community association boundaries are Clyde Avenue to the west, Carling Avenue to the north, Fisher Avenue to the east and the Central Experimental Farm Pathway to the south. Carlington contains less than 435 older pre-1945 homes, primarily along Fisher Avenue. Some 2000 dwellings were built from 1945 to 1960. The houses built in the time period immediately following World War II were meant for returning veterans and are therefore known as "war homes" or "veteran homes". Many of the street names in the neighbourhood also reflect this military heritage. From 1961 to 1970, 1440 homes and apartments were built and from 1971 to 1980, another 1380. After 1981, the construction of new dwellings sharply dropped to less than 400 for the remainder of the 20th century. Today there are new homes being built as some of the veterans homes are demolished. A notable geographic feature in the neighbourhood is Carlington Hill, a large hill with long gradual slopes. Part of it was formerly a ski hill with tow lift known as Anne Heggtveit Hill, but now used as a City of Ottawa approved sledding hill. The western part of the hill was quarried for limestone, which was crushed and used as lime for the production of cement. The former quarry is now used as a city snow dump. Also on top of the hill is the Carlington Heights Reservoir and Pump Station which supplies approximately one third of the Citys water. The neighbourhood is home to Westgate Shopping Centre and the Royal Ottawa Hospital. Merivale Road is Carlingtons traditional main street and goes through the centre of residential Carlington. There are five places of worship; St. Elizabeths of the Visitation Roman Catholic Church, Eglise Catholique Romain de Saint-Bonaventure, Church of God of Prophecy, Kehillat Beth Israel synagogue and St Tekle Haimanot Ethiopian Orthodox Tewahedo Church, the only Ethiopian Orthodox church in Ottawa. The Carlington Business Area is west of Kirkwood, north of Carlington Hill, south of the Queensway 417, and east of Maitland. The main streets are Laperierre and Woodward.