Come tradurre «gruppi sanguigni - blood groups»

Traduttore

blood groups

Teorema di Lagrange (teoria dei gruppi)

In matematica, il teorema di Lagrange è un teorema basilare nello studio dei gruppi finiti. Afferma che un sottogruppo di un gruppo finito ha ordine che divide lordine del gruppo. Prende nome da Joseph-Louis Lagrange.

Confederazione di organizzazioni italiane per la ricerca analitica sui gruppi

La Confederazione di organizzazioni italiane per la ricerca analitica sui gruppi, in acronimo COIRAG, è unassociazione scientifica senza fini di lucro, che ha lo scopo di contribuire alla ricerca, alla formazione e alla promozione della pratica clinica ed istituzionale nellambito delle psicoterapie ad orientamento psicoanalitico ed in particolare dellanalisi di gruppo. È stata fondata nel 1982 dai leader di alcune associazioni nazionali sulla base di una comune matrice scientifico culturale, e presenta al suo interno specifiche competenze distribuite nelle diverse Associazioni che la compongono. Si pone come principale punto di riferimento ufficiale italiano dellIAGP, la federazione mondiale delle società scientifiche che si occupano di terapia di gruppo e gruppoanalisi. Ne risulta un quadro istituzionale in cui si confrontano diverse competenze nellambito dellanalisi di gruppo che variano dalla gruppoanalisi allo psicodramma analitico freudiano e junghiano, dalla psicosocioanalisi alla psicoanalisi di gruppo di scuola francese, dalla psicoanalisi bioniana a quella di derivazione lacaniana.

Psicologia dei gruppi

La psicologia dei gruppi è una disciplina che studia la relazione degli individui allinterno di un gruppo psico-sociale. É una branca della psicologia sociale, che si afferma negli Stati Uniti agli inizi del XX secolo.

Google Gruppi

Google Gruppi è un servizio di Google Inc, che permette di creare gruppi di discussione. Google Groups inizia le attività nel febbraio 2001, dopo lacquisizione da parte di Google di Dejas Usenet Archive Deja News, operava dal 1995.

Storia della teoria dei gruppi

La teoria dei gruppi ha tre radici storiche: la teoria delle equazioni algebriche, la teoria dei numeri e la geometria. Eulero, Gauss, Lagrange, Abel e Galois sono stati i primi a indagare nellarea delle teoria dei gruppi. Galois ha il merito di essere stato il primo matematico a stabilire un collegamento fra teoria dei gruppi e teoria dei campi con quella che ora viene chiamata teoria di Galois. Una prima sorgente si trova nel problema di costruire unequazione di grado m che abbia come radici m delle radici di una data equazione di grado n. Per i casi più semplici, questo problema è stato affrontato da Johann Hudde 1659. Nicholas Saunderson nel 1740 ha osservato che la determinazione dei fattori quadratici di una espressione biquadratica conduce necessariamente a unequazione sestica; Le Soeur 1748 ed Edward Waring dal 1762 al 1782 hanno sviluppato ulteriormente tale idea. Un fondamento comune per la teoria delle equazioni sulla base del gruppo delle permutazioni fu trovato da Lagrange 1770, 1771 e su di esso è stata costruita la teoria delle sostituzioni. Egli ha scoperto che le radici di tutti i risolventi résolvantes, réduites che ha esaminato sono funzioni razionali delle radici delle rispettive equazioni. Per studiare le proprietà di queste funzioni ha sviluppato un Calcul des Combinaisons. Il lavoro contemporaneo di Alexandre Vandermonde 1770 ha contribuito a far intravedere la teoria che si stava per costituire. Paolo Ruffini nel 1799 ha tentato di precisare una dimostrazione dellimpossibilità di risolvere le equazioni di grado superiore o uguale al quinto. Ruffini ha chiarito le distinzioni fra quelli che ora si chiamano gruppo transitivo e quelli che ora si chiamano gruppi primitivi e gruppi imprimitivi e nel 1801 si è servito del gruppo di unequazione chiamandolo assieme della permutazioni. Ruffini ha inoltre pubblicato una lettera, inviatagli da Pietro Abbati Marescotti, nella quale lidea di gruppo veniva posta in primo piano. Galois ha scoperto che se r 1, r 2, … r n {\displaystyle r_{1},r_{2},\ldots r_{n}} sono le n {\displaystyle n} radici di unequazione, cè sempre un gruppo di permutazioni di questi r j {\displaystyle r_{j}} tale che: 1 ogni funzione delle radici invariante per le sostituzioni del gruppo è razionalmente conosciuta; 2, viceversa ogni funzione razionalmente determinabile delle radici è invariante rispetto alle sostituzioni del gruppo. Galois ha anche contribuito alla teoria delle equazioni modulari e a quella delle funzioni ellittiche. La sua prima pubblicazione sulla teoria dei gruppi lha fatta nel 1829 da diciottenne, ma i suoi contributi hanno attirato scarsa attenzione prima della pubblicazione della collezione dei suoi scritti nel 1846 per merito di Liouville Vol. XI. Arthur Cayley e Augustin-Louis Cauchy furono tra i primi a riconoscere limportanza della teoria; soprattutto a Cauchy sono dovuti molti importanti teoremi di base. Questo argomento è stato popolarizzato da Joseph Serret, che ha dedicato alla teoria dei gruppi la IV sezione della sua algebra, da Camille Jordan, al quale si deve il classico Traité des Substitutions, e a Eugen Netto che ha pubblicato nel 1882 un testo tradotto nel 1892 in inglese da Frank Cole. Altri gruppisti, cioè cultori della teoria dei gruppi, del XIX secolo sono stati Joseph Bertrand, Charles Hermite, Ferdinand Georg Frobenius, Leopold Kronecker e Émile Mathieu. La moderna definizione di gruppo è stata data da Walther von Dyck nel 1882. Lo studio di quelli che ora sono chiamati gruppi di Lie e dei loro sottogruppi discreti, trattati come gruppi di trasformazioni, è stato incominciato sistematicamente da Sophus Lie nel 1884; sono seguiti i lavori di Wilhelm Killing, Study, Issai Schur e Ludwig Maurer. La teoria discontinua v. gruppo discreto fu edificata da Felix Klein, Sophus Lie, Henri Poincaré ed Émile Picard, soprattutto in connessione con le forme modulari e la monodromia. Tra gli altri importanti matematici in questarea sono da citare Emil Artin, Emmy Noether e Ludwig Sylow. Nella seconda metà del XX secolo si è avuto lo sviluppo sistematico della teoria dei gruppi finiti che ha consentito di ottenere una classificazione dei gruppi finiti semplici quasi completa nel 1982. Figure chiave di questa impresa che ha coinvolto molte decine di ricercatori sono Daniel Gorenstein, John Griggs Thompson e Michael Aschbacher. A questo e a simili sviluppi hanno dato un notevole contributo le indagini sperimentali effettuata con computer di elevata potenza e sistemi software molto articolati CAS sui gruppi finiti e sulle altre strutture algebriche e combinatorie collegate con tali gruppi.

Gruppi sanguigni nella cultura giapponese

I gruppi sanguigni nella cultura giapponese fanno parte di una credenza popolare secondo la quale questi siano profetici della personalità, temperamento e compatibilità con gli altri, della persona che li possieda, in modo simile a quanto succede con lastrologia nella cultura occidentale. La credenza è estesa anche a altri paesi dellAsia orientale come la Corea del sud. Essenzialmente derivante dalle idee del razzismo scientifico, la credenza ha origine dalle pubblicazioni di Masahiko Nomi degli anni settanta. La comunità scientifica ha etichettato tale credenza come superstizione o pseudoscienza.

Dieta del gruppo sanguigno

La dieta del gruppo sanguigno è un tipo di alimentazione ideata nel 1957 da James DAdamo, un medico naturopata americano. La ricerca è stata in seguito sviluppata dal figlio Peter J. DAdamo e riassunta nel 1996 nel suo libro Eat Right 4 Your Type. DAdamo sostiene che il sistema sanguigno AB0 sarebbe a suo dire il principale fattore che determina una dieta salutare, e promuove diverse diete per i diversi gruppi sanguigni: A, B, AB, 0. Il fondamento si basa su un ragionamento prettamente di natura socio-antropologica, ma senza alcun fondamento scientifico o biologico-evoluzionistico. In Italia è diventata popolare per un medico piacentino che lha divulgata, il dottor Pietro Mozzi, che partendo sempre dalle ricerche di James DAdamo, ha sviluppato una dieta salutare basata sui gruppi sanguigni, poi anche proposta a partire dal 2003 come programma televisivo su varie televisioni locali, e quindi riassunta dopo anni di lavoro nel 2012 sul suo libro La dieta del dottor Mozzi - Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari.

Federico Sanguigni

Dopo unesperienza di lavoro alla sezione italiana della BBC di Londra durante gli studi universitari, segue, nel 1954, un corso di regia alla RAI di Roma. Nei dieci anni successivi dirige programmi di rivista e varietà nelle sedi di Roma e Milano, mentre nel 1963 inizia la sua lunga esperienza di direttore di doppiaggio. Nel 1966 collabora allideazione dello spettacolo radiofonico Gran varietà ne cura la regia, ricevendo il premio "Diana dOro" nel 1967, il premio "Antonio De Curtis" nel 1970 e il "Telegatto" nel 1977. Nel 1978 viene trasferito alla Terza Rete televisiva e per cinque anni si occupa di programmazione curando le riprese e la redazione del programma "Tutti in scena" di Folco Quilici, nonché lacquisto e ledizione italiana di telefilm e romanzi sceneggiati. Nel 1983 viene richiamato in radiofonia e realizza lidea di una co-produzione con la Radio della Svizzera italiana per lo spettacolo Varietà Varietà, che registra per due anni negli studi di Roma e di Lugano. Nel corso dei due anni successivi propone e realizza uninterconnessione tra lo spettacolo TV del sabato sera e il suo radioshow della domenica mattina. Nel 1987 è nominato dirigente e per 8 anni ìdea e gestisce programmi di intrattenimento e di Servizio, quali: "Da sabato a sabato", "Radio Uno 90, una domenica mondiale", "La penisola del tesoro", "Ora sesta", "America, 500 ma non li dimostra", "La scoperta dellEuropa", "Alla ricerca dellitaliano perduto". Nel 1997, quale collaboratore esterno, gli vengono affidati la regia e i testi, in collaborazione con Umberto Broccoli, dello spettacolo "Stasera a Via Asiago 10".

Intussuscezione (vasi sanguigni)

L intussuscezione è il processo di sviluppo di un nuovo vaso sanguigno dalla scissione di un altro vaso sanguigno preesistente. È una delle tre modalità di formazione dei vasi sanguigni nelluomo, insieme allangiogenesi e alla vasculogenesi. Lintussuscezione è stata osservata inizialmente nei ratti neonati. In questo tipo di formazione dei vasi, la parete capillare si estende nel lume per dividere un unico vaso in due. Si osservano quattro fasi nellintussuscezione: Un nucleo si forma tra i due nuovi vasi nella zona di contatto, che è piena di periciti e miofibroblasti. Queste cellule iniziano a depositare fibre di collagene nel nucleo in modo da fornire una matrice extracellulare per la crescita del lume del vaso. Le due pareti capillari opposte stabiliscono una zona di contatto. Le giunzioni delle cellule endoteliali vengono riorganizzate e il vaso doppio strato viene forato per consentire ai fattori di crescita e alle cellule di penetrare nel lume. Il nucleo viene integrato senza alterazioni alla struttura di base. Lintussuscezione è importante in quanto si tratta di una riorganizzazione di cellule già esistenti. Permette un notevole aumento del numero di capillari senza un corrispondente aumento del numero di cellule endoteliali. Questo è particolarmente importante nello sviluppo embrionale, in quanto non vi sono abbastanza risorse per creare una ricca microvascolarizzazione partendo da nuove cellule, per ogni nuovi vaso sanguigno che si forma.

Teoria dei gruppi

Isomorfismo tra gruppi

Un isomorfismo tra gruppi, come ogni altro isomorfismo tra strutture algebriche monosostegno, è una corrispondenza biunivoca tra gli insiemi sostegno di due gruppi che conserva le uguaglianze riguardanti le operazioni caratterizzanti i due gruppi. Equivalentemente si definisce come omomorfismo tra un primo gruppo ed un secondo che consiste in una biiezione tra il sostegno del primo e quello del secondo.

ABO blood group system

The ABO blood group system is used to denote the presence of one, both, or neither of the A and B antigens on erythrocytes. In human blood transfusions it is the most important of the 36 different blood type classification systems currently recognized. A mismatch in this, or any other serotype, can cause a potentially fatal adverse reaction after a transfusion, or an unwanted immune response to an organ transplant. The associated anti-A and anti-B antibodies are usually IgM antibodies, produced in the first years of life by sensitization to environmental substances such as food, bacteria, and viruses. The ABO blood types were discovered by Karl Landsteiner in 1901; he received the Nobel Prize in Physiology or Medicine in 1930 for this discovery. ABO blood types are also present in some other animals such as rodents and apes, including chimpanzees, bonobos, and gorillas.

Hh blood group

hh, or the Bombay blood group, is a rare blood type. This blood phenotype was first discovered in Bombay, now known as Mumbai, in India, by Dr. Y. M. Bhende in 1952. It is mostly found in South Asia and parts of Middle East such as Iran.

Human blood group systems

The term human blood group systems is defined by International Society of Blood Transfusion as systems in the human species where cell-surface antigens - in particular, those on blood cells - are "controlled at a single gene locus or by two or more very closely linked homologous genes with little or no observable recombination between them", and include the common ABO and Rh antigen systems, as well as many others; thirty-nine major human systems are identified as of July 2019. In addition to the ABO and Rh systems, the antigens expressed on blood cell membrane surfaces include 346 red blood cell antigens and 33 platelet antigens, as defined serologically. The genetic basis for most of these antigens lie in 46 red blood cell and 6 platelet genes. An individual, for example, can be AB RhD positive, and at the same time M and N positive in the MNS system, K positive in the Kell system, and Le a or Le b positive in the Lewis system, where these and many of the systems are named for patients in whom the corresponding antibodies were first detected.

Indian blood group system

The Indian blood group system is a classification of blood based on the presence or absence of inherited antigens that reside within the CD44 molecule that is expressed on the surface of blood cells. It is named so because 4% of the population in India possess it. Most individuals express the In b antigen that results from an arginine residue at position 46 of CD44. The In a blood type results from a substitution proline for arginine at this same position.

Junior blood group system

The Junior blood group system is a human blood group defined by the presence or absence of the Jr antigen, a high-frequency antigen that is found on the red blood cells of most individuals. People with the rare Jr negative blood type can develop anti-Jr antibodies, which may cause transfusion reactions and hemolytic disease of the newborn on subsequent exposures. Jr negative blood is most common in people of Japanese heritage.

Knops blood group system

The Knops blood group system was established in 1991. It was named after Mrs. Knops, the first antibody producer. It consists of eight antigens: Kn a, Kn b, McC a, SI1, Yk a, McC b, SI2, and SI3. Most of the antigens of this system are common, occurring with a prevalence of > 90% in most populations.

Vel blood group

The Vel blood group is a human blood group that has been implicated in hemolytic transfusion reactions. The blood group consists of a single antigen, the high-frequency Vel antigen, which is expressed on the surface of red blood cells. Individuals are typed as Vel-positive or Vel-negative depending on the presence of this antigen. The expression of the antigen in Vel-positive individuals is highly variable and can range from strong to weak. Individuals with the rare Vel-negative blood type develop anti-Vel antibodies when exposed to Vel-positive blood, which can cause transfusion reactions on subsequent exposures.

KX blood-group antigen family

The KX Blood-group Antigen Family consists of transport proteins that are part of the TOG superfamily. The KX gene codes for a novel protein with characteristics of membrane transporters that has been proposed to be Na + -dependent neutral amine and/or oligopeptide transporter. It is predicted to be 444 amino acyl residues in length and exhibits 10 putative transmembrane α-helical segments. The KX blood group antigen mRNA expression pattern correlates with McLeod syndrome.

Sid blood group system

The Sid blood group system is a human blood group defined by the presence or absence of the Sd antigen on a persons red blood cells. About 96% of people are positive for the Sd antigen,: 224 which is inherited as a dominant trait. Among Sd positive individuals, the expression of the antigen ranges from extremely weak to extremely strong. Very strong expression of the antigen is referred to as a Sd phenotype. In addition to being expressed on red blood cells, Sd is secreted in bodily fluids such as saliva and breast milk, and is found in the highest concentrations in urine. Urine testing is considered the most reliable method for determining a persons Sid blood type.: 505-6 Antibodies against the Sda antigen are naturally occurring, meaning people produce them without having been exposed to Sda positive blood through transfusion or pregnancy.: 505–6 These antibodies are not usually considered to be clinically significant, but there have been two cases of transfusion reactions associated with transfusion of Sda++ blood to people with anti-Sda antibodies.: 224 Sid was officially designated a blood group in 2019 after its genetic basis was discovered.

Lan blood group system

The Lan blood group system is a human blood group defined by the presence or absence of the Lan antigen on a persons red blood cells. More than 99.9% of people are positive for the Lan antigen. Individuals with the rare Lan-negative blood type, which is a recessive trait, can produce an anti-Lan antibody when exposed to Lan-positive blood. Anti-Lan antibodies may cause transfusion reactions on subsequent exposures to Lan-positive blood, and have also been implicated in mild cases of hemolytic disease of the newborn. However, the clinical significance of the antibody is variable. The antigen was first described in 1961, and Lan was officially designated a blood group in 2012.